Guardando Firenze nei particolari da dietro l'obiettivo di una fotocamera.

lunedì 16 luglio 2018

Il ratto visto da sotto





Firenze, Piazza della Signoria

Il Ratto delle Sabine  scolpito in un sol pezzo di marmo dal Giambologna (Jean de Boulogne - Douai, 1529 – Firenze, 1608)alta  4 metri e 10 centimetri,  esposta nella Loggia dei Lanzi.


Coordinate: 43°46'9.12"N, 11°15'20.57"E                      Mappe: Google - Bing


Altre nostre foto su Instagram

Altre nostre foto su Instagram


 Firenze Nei Dettagli è anche su  


.

giovedì 12 luglio 2018

Ercole e il Centauro





Firenze, Piazza della Signoria, Loggia della Signoria


Ercole e il Centauro Nesso del Giambologna (Jean de Boulogne - Douai, 1529 – Firenze, 1608),  particolare.


Coordinate: 43°46'9.12"N, 11°15'20.57"E                      Mappe: Google - Bing


Altre nostre foto su Instagram

Altre nostre foto su Instagram



 Firenze Nei Dettagli è anche su  


.

lunedì 9 luglio 2018

Cosimo Primo de' Medici guarda Palazzo Vecchio





Firenze, Piazza della Signoria,  Cosimo Primo de' Medici



Cosimo I de' Medici (Firenze, 12 giugno 1519 – Villa di Castello, 21 aprile 1574) del Giambologna (Jean de Boulogne, Douai, 1529 – Firenze, 1608). Il cavallo era pronto nel 1511 ed era stato fuso in un'unica gittata. Solo nel 1594 l'opera fu finalmente completa, per  Piazza della Signoria, con la figura del Granduca.




Coordinate:  43°46'11.20"N,  11°15'21.57"E        Mappe:   Google  -  Bing




 Firenze Nei Dettagli è anche su  


Altre nostre foto su Instagram

Altre nostre foto su Instagram

.

venerdì 6 luglio 2018

Il Perseo di Benvenuto Cellini




Firenze, Piazza della Signoria, Loggia della Signoria (dei Lanzi), Perseo


Perseo di Benvenuto Cellini (1500-1571)


Coordinate:   43°46'8.91"N,  11°15'20.58"E                     Mappe: Google - Bing





 Firenze Nei Dettagli è anche su  



.

lunedì 2 luglio 2018

Al Museo delle Porcellane




Firenze, Giardino di Boboli, Museo delle Porcellane

Per arrivare al Museo delle porcellane dobbiamo entrare nel Giardino di Boboli e volendo gustare lo scenario offerto dalle fontane, obelischi, vasche, statue ecc. il percorso migliore da fare è quello entrando dall'ingresso di Palazzo Pittianche se ve ne sono altri tre. Il museo è ospitato nella Palazzina del Cavaliere che si trova proprio in cima al colle sul quale è stato disegnato e realizzato il giardino. Il museo, funzionalmente legato al Museo degli Argenti e al Giardino di Boboli, raccoglie le collezioni di porcellane da tavole delle case regnanti che si sono succedute a Palazzo Pitti, dai Medici ai Lorena ai Savoia.




La prima sala presenta porcellane della Real Fabbrica di Napoli, la Manifattura di Doccia fondata dalla famiglia Ginori. La porcellana francese è rappresentata da esemplari della fabbrica di Vincennes e di Sevres. La seconda sala presenta le porcellane di Vienna venute coi lorenesi. Nella terza sala sono esposte le porcellane di Meissen e di altre manifatture tedesche.
Uscendo dal museo e avere percorso uno dei sentieri del piccolo giardino all'italiana antistante, si arriva ad una terrazza panoramica rotonda dalla quale è difficile sottrarsi dal fare qualche foto al panorama di Firenze e del sottostante Giardino di Boboli.





Coordinate:   43°45'42.59"N,  11°15'8.26"E                    Mappe: Google - Bing




 Firenze Nei Dettagli è su  


.